Vergogna in telecronaca: “Donne guardalinee, è uno schifo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ha dell’incredibile quanto successo oggi prima dell’inizio della gara tra Agropoli e Sant’Agnello, che si sono sfidate per la 28ª giornata del campionato di Eccellenza campana.

La partita termina 2-0 per i padroni di casa, ma in campo non sembrano esserci particolari problemi. Ciò che dà una scossa è il vergognoso commento in telecronaca dell’incontro, con frasi fortemente sessiste.

Il motivo? Uno dei due assistenti dell’arbitro era una donna e per questo sono partiti dei commenti assurdi da parte del telecronista:

“Chiederei alla regia di inquadrare l’assistente donna, che è una cosa inguardabile. È uno schifo vedere le donne che vengono a fare gli arbitri su un campionato dove le società spendono centinaia di migliaia di euro. Ed è una barzelletta della Federazione una cosa del genere. L’arbitro è dunque di Castellammare di Stabia, si tratta di Antonio Liotta, coadiuvato da Gianluca Caianiello di Napoli e Annalisa Moccia, della sezione di Nola. Eccola qui, la vedete, una cosa impresentabile per un campo di calcio”.

IL VIDEO:

Rompipallone.it è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it SpazioJ.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

LE ULTIMISSIME

Seguici su Facebook

Preferenze privacy