Lazio, Lotito vuole la vaccinazione di tutta la squadra, ma sorgono dei problemi

Il vaccino è una priorità del presidente biancoceleste. L’obiettivo è quello di vaccinare tutti i calciatori tesserati con la S.S. Lazio, ma ciò potrebbe portare a conseguenze di non poco conto all’interno della squadra.

Vaccino, alcuni giocatori biancocelesti dicono no!

Secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb, la Lazio questa mattina inizierà la vaccinazione di gruppo nel ritiro di Auronzo Di Cadore.

Questo processo di immunizzazione era stato richiesto da Lotito al presidente della regione Zaia, che avrebbe dovuto provvedere al vaccino direttamente in Veneto.

Non tutto, però, è filato liscio, perché ieri pomeriggio sono emersi nel gruppo squadra alcuni giocatori no vax che potrebbero rovinare la buona riuscita dell’operazione, fortemente voluta dal presidente biancoceleste.

La società si riserva di provare a convincere tutti nelle prossime ore, ma qualora qualcuno continuasse a rifiutare si potrebbero creare dei disguidi anche all’interno dello spogliatoio stesso.

LEGGI ANCHE: Spunta un nome inedito per l’attacco della Roma

Mercato Lazio, tutte le novità

Ad Auronzo di Cadore si è tenuto un vero e proprio vertice tra il presidente Lotito, Igli Tare e Maurizio Sarri. Sono stati analizzati i progressi maturati nel corso del ritiro e, allo stesso tempo, le prossime mosse di mercato.

Servono ancora degli innesti, non è una novità. Ma per perfezionare le operazioni in entrata occorrono delle cessioni in grado di sbloccare l’indice di liquidità e garantire una trentina di milioni nelle casse del club.

L’indiziato principale per raggiungere entrambi gli obiettivi è Joaquin Correa. La pista Psg si è raffreddata negli ultimi giorni, così come lo scambio con Sarabia.

Per quanto riguarda il ruolo dell’ala, il primo nome rimane sempre quello di Julian Brandt del Borussia Dortmund. I tedeschi finora hanno fatto muro chiedendo 25 milioni per il trasferimento a titolo definitivo.

L’operazione può avere una svolta solo nel caso in cui accettino la formula del prestito con diritto di riscatto.

Il presidente Lotito è convinto di riuscire a strappare un sì, anche in virtù dei buoni rapporti con uno dei vice-presidenti del club. Rimangono vive le piste Shaqiri e Januzaj.

Altro acquisto in stand-by è quello per la mediana. In questo caso è Toma Basic il prescelto, per il quale potrà essere finalmente intavolata una trattativa ufficiale. Proprio ieri, infatti, il Bordeaux è passato ufficialmente nelle mani di Lopez. Sarà lui l’interlocutore per provare a concludere l’operazione. 

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI

Un commento su “Lazio, Lotito vuole la vaccinazione di tutta la squadra, ma sorgono dei problemi”

I commenti sono chiusi.