Real Madrid: nel 2022 ci sarà la rivoluzione

Il Real Madrid si sta preparando per la rivoluzione che arriverà nel 2022. Per poter tornare a competere e vincere tra le big d’Europa il Real deve comprare giocatori che siano all’altezza. Il punto di partenza dovrebbe essere Mbappè, che quest’anno non ha ricevuto il via libera da parte del PSG. Per il prossimo anno le trattative dovrebbero chiudersi positivamente per i Blancos e il francese potrebbe approdare in Spagna in apertura del calciomercato.

Il secondo gioiello che il Real vuole nel suo club è Haaland, attaccante del Borussia Dortmund. Il giovane norvegese è nel mirino spagnolo da tempo e per la rivoluzione sono necessari giovani talentosi come lui. Il suo contratto scadrà nel 2024 e il valore attuale è di 130 milioni, ma le trattative tra i club hanno il tempo necessario per chiudersi positivamente.

Gli occhi dei Blancos puntano anche la Serie A. Il nome più caldo è Nicolò Barella, centrocampista dell’Inter e della nazionale italiana. Le sue capacità al centro del campo avevano colpito Carlo Ancelotti ai tempi del Cagliari. Il Presidente del Real, Florentino Perez, potrebbe offrire a Marotta settanta milioni di euro per il classe ’97. Tuttavia per Inzaghi il futuro di Barella è Milano e farà di tutto per tenerlo nel club. I nerazzurri pensano ad un allungamento di contratto con aumento dello stipendio: quatto milioni netti a stagione, contro gli odierni 2 milioni e mezzo.

Il Real Madrid vuole realizzare ai suoi obbiettivi e partire d’anticipo è d’obbligo.

LEGGI ANCHE: Juventus: il ritorno della giovane promessa