Sei qui: Home » Calciomercato » Juventus, De Ligt sempre più lontano: i possibili sostituti!

Juventus, De Ligt sempre più lontano: i possibili sostituti!

In calciomercato della Juventus di Max Allegri non si muove soltanto in entrata, con le trattative Di Maria e Pogba alle quali ormai manca solo l’ufficialità, ma anche in uscita.

Da alcuni giorni, infatti, sono sempre più insistenti le voci che vorrebbero Matthijs De Ligt lontano da Torino. Il difensore olandese non vorrebbe prolungare il proprio contratto e vorrebbe lasciare la Serie A; su di lui è vivo l’interesse di vari club inglesi, ma la Juventus chiede una cifra vicina ai 100 milioni per lasciarlo partire. Finora, i club pronti all’assalto sono Chelsea e Manchester City.

Se il classe ’99 ex Ajax dovrebbe dire addio alla Vecchia Signora, quest’ultima dovrebbe subito intervenire per sostituirlo. Perciò la dirigenza bianconera è già al lavoro e ha individuato alcuni possibili eredi dell’olandese.

Secondo le ultime indiscrezioni, nelle ultime ore è tornato di moda il nome del difensore centrale Gabriel Magalhaes, dell’Arsenal. Il club londinese chiede 40 milioni per far partire il classe ’97, ma la Juve potrebbe inserire Arthur come contropartita e abbassare le pretese economiche dei Gunners.

Gabriel Magalhaes Arsenal Juventus

Occhi puntati anche su Benoit Badiashile, difensore classe 2001 in forza al Monaco in Ligue 1. Anche il giovane francese costa 40 milioni e potrebbe essere un ottimo innesto, vista la tanta esperienza già accumulata come dimostrano le 119 presenze, tra Ligue1, Champions ed Europa League. 

Monaco Benoit Badiashile Juventus

Guardando in Serie A, invece, i nomi che piacciono sono tre: Koulibaly, fortemente desiderato da Allegri; Bremer che ha dimostrato tutta la propria bravura con la maglia del Torino ed è pronto per il salto di qualità; e Milenkovic della Fiorentina.

LEGGI ANCHE:  Juventus, offerta shock dalla Premier per Vlahovic e Miretti: i dettagli

In attesa di conoscere il futuro di De Ligt, una cosa è certa: la Juventus non si farà trovare impreparata e proverà a costruire una difesa rocciosa come quella degli ultimi anni.

Giuseppe Cannistrà