Decreto Rilancio bozza, tutte le misure riguardanti turismo, smart working e rimborsi

L’ex Decreto Aprile, che doveva essere rilanciato ad aprile stesso, è stato posticipato ed è diventato “Decreto Rilancio“. Esso presenta tutte le misure che vengono prese per le piccole e medie imprese ma non solo. Ecco alcuni punti salienti della bozza secondo quanto riportato da il Corriere:

  • Bonus di 800 euro a possessori di partite IVA. Stop ai licenziamenti e allungamento cassa integrazione in deroga per 9 settimane. 600 euro per colf e badanti
  • Bonus baby sitter raddoppiati a 1200 euro per figli fino ai 12 anni con la possibilità dei genitori di poter lavorare tramite smart working
  • Fondo di 50 milioni per attività relative al turismo come anche stabilimenti balneari e aziende termali. Promozioni del turismo in Italia con tax credit di 500 euro a famiglie con redditi medio-bassi per trascorrere le vacanze in Italia
  • 500 euro per l’acquisto di biciclette elettroniche altri mezzi come hoverboard, segway e monowheel. Previsto inoltre il rimborso per gli abbonamenti ai mezzi pubblici inutilizzati per mesi: treni, bus, metrò e vaporetti
  • Bonus di 300 euro per l’acquisti di apparecchi elettronici come computer e abbonamenti wifi
  • Eco e sistema bonus al 110% per lavori di manutenzione e riqualificazione energetica
  • Innalzamento dal 30% al 50% dell’importo massimo degli investimenti pubblicitari nel settore editoriale ammessi al credito d’imposta

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI