Caso bombolette spray: che stangata per la Fifa!

E’ arrivata la sentenza definitiva, la Fifa dovrà pagare una multa di 120 milioni euro, agli inventori delle bombolette spray.

Il contenzioso risale al 2014, gli inventori della bomboletta spray usata dagli arbitri sono Pablo Silva e Haine Allemagne.

Allemagne, aveva raccontato la questione denunciando la Fifa, che avrebbe permesso che altre compagnie nel mondo utilizzassero lo spray di sua invenzione. Tuttavia l’uomo aveva rifiutato un’offerta da mezzo milione ricevuta dalla federazione stessa. Fornendo però 300 bombolette da usare al mondiale del 2014, con il logo della sua società oscurato.

La Fifa aveva dunque illegalmente permesso ad altre compagnie di utilizzare le bombolette spray dei due inventori.

Dopo ben 7 anni, di processi, colpi di scena e multe è arrivata la sentenza definitiva da parte delle 14 sezione civile della Corte di giustizia di Rio de Janeiro.

Fifa, Infantino, Presidente

La sentenza ha condannato la Fifa a pagare 120 milioni di euro ai creatori della bomboletta spray. Per aver agito in malafede ed essersi appropriati indebitamente della loro idea, regolarmente registrata.

Blatter da presidente della Fifa, nel 2014 aveva raggiunto un accordo sui 40 milioni di euro, ai quali però si aggiungono 15 mila euro per ogni partita in cui è stato utilizzato lo spray e altre multe di varia natura.

Dopo la sentenza, Silva e Allemagne hanno espresso la loro gioia e il loro stupore:

Siamo molto felici ma anche scioccati che due semplici individui come noi, abbiano fatto cadere un gigante come la Fifa“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Caso Lucas Hernandez, parla l’avvocato del giocatore!

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI