Sei qui: Home » Calciomercato » Lazio, Sarri deve attendere: un difensore in stand-by

Lazio, Sarri deve attendere: un difensore in stand-by

Maurizio Sarri dovrà ancora aspettare il suo leader difensivo, nonostante il ritiro ad Auronzo sia iniziato. Lo aveva dichiarato lui stesso qualche giorno fa: “Iniziare il ritiro con la squadra al completo ormai è impossibile”. Da ieri l’allenatore ex Napoli, Chelsea e Juventus attende l’ormai ex Milan Alessio Romagnoli.

La dirigenza laziale, rappresentata dal suo deus ex machina del mercato Igli Tare, è sulle tracce del classe ’95 da diverso tempo. Tuttavia rimane una certa difficoltà nel limare alcuni dettagli sull’ingaggio del giocatore e resta ancora da risolvere il nodo commissioni.

Romagnoli-Lazio-Milan

Ormai sembra diventata una catena impossibile da sciogliere. Le commissioni per gli agenti la fanno da padrone nelle sessioni di mercato. Se le divergenze sull’ingaggio del giocatore sembrano essere minime, ciò che rappresenta il maggior ostacolo è Vincenzo Raiola.

LEGGI ANCHE:  Sfuma definitivamente il colpo per la Fiorentina: c'è il comunicato con il nuovo club!

L’agente, cugino del compianto Mino, avrebbe richieste alte sulle commissioni per la sua consulenza. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, a Romagnoli andrebbero 3 milioni in 5 anni con un opzione per il sesto. Nonostante la volontà del giocatore, resta ancora da scalare la montagna commissioni per il difensore svincolato. Una montagna che in questa finestra di mercato ha decisamente stancato gli addetti ai lavori. L’affare si farà, ma le condizioni e l’attesa sono ancora da stabilire.

Enrico Coggiola