Nodo uscite in casa Roma, Tiago Pinto al lavoro

A Trigoria sono tanti, troppi i giocatori in esubero e che non fanno più parte del progetto della Roma targato Josè Mourinho. Il direttore sportivo giallorosso Tiago Pinto è al lavoro per cercare di piazzare tutti questi calciatori cosiddetti esuberi. Il suo compito non sarà facile e in quest’ultimo mese di calciomercato non sarà soltanto questo il compito del dirigente giallorosso.

Esuberi Roma, sono tanti i giocatori in uscita

Con i soldi derivanti dalle cessioni di questi giocatori si potrebbe fare un gran colpo in entrata. Il problema sarà riuscire a piazzarli. Il calciatore che potrebbe avere più mercato è senza ombra di dubbio Alessandro Florenzi.

Il terzino che nell’ultimo anno è andato in prestito al Paris Saint Germain, ha vinto gli Europei con l’Italia e ha abbastanza mercato. Per tutti gli altri sarà un problema trovargli una sistemazione. A meno che la società giallorossa non riesca a trovare un accordo per una risoluzione di contratto con i giocatori in questione.

Stiamo parlando di Davide Santon, Steve Nzonzi, Javier Pastore e Fazio. Tutti non fanno più parte del progetto Roma e tutti hanno uno stipendio proibitivo per qualunque altra società che potrebbe decidere di puntare su di loro.

Mourinho spera in un centrocampista prima della chiusura del mercato

Con i soldi derivanti dalle cessioni, Tiago Pinto dovrebbe operare sul mercato in entrata. La richiesta di Josè Mourinho è quella di un centrocampista di alto livello.

Sfumata la pista che potava a Granit Xhaka il quale ha raggiunto un accordo con l’Arsenal per rinnovare il proprio contratto, ora i profili che più piacciono sono quelli di Zakaria e Koopmeiners.

LEGGI ANCHE: Roma, sfuma definitivamente un obiettivo di Mourinho

LEGGI ANCHE: Mercato Roma, Ferrero spinge per un giocatore della Samp in giallorosso

LEGGI ANCHE: Xhaka sfumato, ora la Roma cambia obiettivo a centrocampo

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI

Un commento su “Nodo uscite in casa Roma, Tiago Pinto al lavoro”

I commenti sono chiusi.