Type to search

Dammi Un Altro Calcio

Leicester-Manchester United: le pagelle

Leicester City

vardy1Schmeichel 6 – Incolpevole su entrambi i gol, anzi, sul primo è un po’ sfortunato perché era stato perfetto nel posizionarsi. Si fa notare anche per un paio di uscite coraggiose ed efficaci. Chiude in attacco.
Simpson 5 – Parso in palese difficoltà con Martial prima, con Lingard poi. Ammonito per un fallo su Rooney, che pure se ne era andato con facilità.
dal 63′ Hernandez 5,5 – Anche lui va in difficoltà, soprattutto contro il neo entrato Rashford. Mezzo voto in più solo perché ha giocato meno minuti di Simpson.
Morgan 5 – Non ha giocato una brutta partita, nel complesso, purtroppo c’è un piccolo particolare: ‘entra’ in entrambi i gol del Manchester, essendo uno dei quattro birilli saltati da Lingard, prima, e facendosi beffare nel gioco aereo, il suo pezzo forte, da Ibrahimovic, poi.
Huth 5,5 – Un po’ meglio del compagno di reparto, si fa valere nel gioco aereo. Mezzo voto in più perché ‘entra’ solo nel primo gol dei red devils.
Fuchs 6  – Raggiunge la sufficienza riuscendo a contenere, nei limiti del possibile, le incursioni dell’indemoniato Valencia.
dall’80 Schlupp s.v.
Drinkwater 5,5 – Gli manca Kanté, si vede lontano un miglio. Però di miglia ne percorre parecchie, pagando tuttavia dazio alla lucidità. Lotta.
King 5 – L’eredità di Kanté pesa come un macigno; commette l’errore di innescare la percussione vincente di Lingard, uscendo a vuoto mancando clamorosamente il pallone.
dal 63′ Mendy 5,5 – Gran fisico e grande corsa, tuttavia con combina grandi cose. Ma neppure danni.
Mahrez 5 (il peggiore) – Lontano parente del Mahrez della passata stagione. Entra in partita tardi, e male. Nessuno spunto degno di nota. E quando sta per decollare, Mourinho gli piazza davanti Rashford e Rojo, che lo soffocano con facilità.
Okazaki 6 – Buon primo tempo, cioè buona partita. Colpisce la traversa riuscendo, lui così piccoletto, a svettare su Ibra e Carrick. Un minuto prima aveva sfiorato il gol con un tiro dal limite.
dal ’46 Musa 6 – Pagato 16 milioni di sterline dal CSKA Mosca, parte dalla panchina. E’ presto per dire se li valga, ma quando entra è subito pimpante: entra nell’azione del gol di Vardy e sfiora il gol di testa da buona posizione.
Albrighton 5 – Come Mahrez, ha poche idee. Ha il merito di battere il corner da cui nasce la traversa di Okazaki. Troppo poco.
dal 46′ Gray 5,5 – Riesce nel compito più facile, fare meglio di Albrighton; e soccombe in quello più difficile, contenere Valencia, che lo salta e serve ad Ibra il pallone vincente.
Vardy 7 (il migliore) – Per lui la stagione passata è ancora in corso. Si danna l’anima, dribbla, trascina i compagni e, soprattutto, segna. Bellissimo il duello con Bailly.
Ranieri 6 – Quest’anno sarà dura, ne è consapevole più di chiunque altro. Ma i suoi giocano una partita più che dignitosa e ricca di sacrificio. Insomma, i princìpi e lo spirito sono gli stessi. Questo è quello che conta.

Manchester United

Jesse-Lingard-613114De Gea 6 – Incolpevole sul gol di Vardy, per il resto ordinaria amministrazione.
Valencia 6,5 – Si accende ad intermittenza, ma quando lo fa, si vede eccome! Da una sua incursione nasce il gol vittoria di Ibra.
Bailly 7 – Grandissima partita. Trenta milioni di sterline forse sono un prezzo troppo alto, ma lui fa di tutto per ripagare lo sforzo del club. Impeccabile nelle chiusure e all’altezza del cliente odierno, un certo Vardy.
Blind 6,5 – Anche lui ha disputato un’ottima partita. Più a suo agio nell’impostazione che nelle chiusure; tuttavia nel primo tempo compie un bell’intervento sullo scatenato Vardy.
Shaw 5,5 – Ha solo un tempo nelle gambe, nel secondo crolla. Si impegna al massimo, però commette un grave errore che quasi rigenera Mahrez. Per fortuna senza conseguenze.
dal 70′ Rojo 6,5 – Preziosissimo il suo ingresso nel secondo tempo. Con Rashford forma un’efficiente catena di sinistra. Non si passa.
Fellaini 6,5 – Gioca a tutto campo. Recupera un’infinità di palloni e occupa con efficacia anche l’area di rigore avversaria. Nonostante l’errore in occasione del gol di Vardy, è il migliore a centrocampo. Siamo sicuri che sarà lui a lasciare il posto a Pogba?
Carrick 5 (il peggiore) – Nemmeno un’idea degna di questo nome. Passaggi banali, orizzontali e sbagliati. Si fa anche superare dal piccoletto Okazaki nel gioco aereo. Ad oggi, è lui il maggiore indiziato a lasciare il posto a Pogba.
dal 61′ Herrera 5,5 – Un po’ meglio di Carrick, anche se viene travolto da una bella azione di Gray.
Lingard 7,5 (il migliore) – A destra, a sinistra, al centro, in ripiegamento difensivo. Gioca a tutto campo in maniera sontuosa, e segna un gol da raccontare ai nipoti. Solo un infortunio poteva fermarlo.
dal 63′ Mata 5 – Non pervenuto.
dal 93′ Mkhitaryan s.v.
Rooney 5,5 – Costretto a giocare più indietro a causa delle poche idee di Carrick e dei pochi spazi che gli lasciano i difensori del Leicester, più che da attaccante gioca da regista avanzato. Purtroppo non tira fuori il coniglio dal cilindro, e quelle rare volte che va al tiro è assolutamente innocuo.
dall’88 schneiderlin s.v.
Martial 5,5 – Di lui si ricorda solo una percussione nel primo tempo, in cui travolge Simpson e colpisce l’esterno della rete. Il resto è confusione.
dal 70′ Rashford 6,5 – Molto meglio di Martial. Si distingue per l’ottima tecnica e per un paio di discese sulla fascia. Anche in fase difensiva è presente, arginando con facilità Mahrez.
Ibrahimovic 6,5 – Fino all’83’ aveva giocato una partita degna del peggior Balotelli, cioè statica e da 4 in pagella. Ma lui non è Balotelli, perché può permettersi di giocare da fermo. Lui segna. Lui vince. Lui è Ibrahimovic.
Mourinho 6,5 – Non esattamente un inno all’estetica, la partita dei suoi; ma questa non è una novità. Al Mou interessa la vittoria, doveva vincere e ha vinto. Indovinate le sostituzioni sulla catena di sinistra, nel secondo tempo.

Luigi Fattore

Tags:
Preferenze privacy