Type to search

Dammi Un Altro Calcio

Villareal-Roma: il sottomarino diventa giallo….rosso

TRASFERTA INSIDIOSA

Con uno straripante 0a4 in terra straniera la banda di Spalletti stravince l’andata dei sedicesimi di Europa League chiudendo, a meno di clamorosi ribaltoni, il discorso qualificazione. Una trasferta insidiosa quella dei Giallorossi che, con il morale giù di tono per l’ufficialità del terribile infortunio di Florenzi, disputano una gara a dir poco perfetta dedicando a lui questa vittoria pesantissima.
Il Villareal senza quel Soriano che tutti noi abbiamo apprezzato sia in Italia con la Samp che con la maglia della Nazionale Italiana, schiera un 4-4-2 che vede l’italiano Sansone in avanti con Bakambu e, difensore centrale, quel Musacchio tanto cercato in estate. Spalletti, dal canto suo schiera una Roma combattiva con Dzeko a finalizzare l’azione ed un centocampo muscolare con De Rossi e Strootman a fare da scudo alla solita difesa a 3 composta dell’insostituibile Fazio affiancato ai lati da Manolas e Rudiger. In porta il poriere di coppa Alisson.

QUANTO CORRE EMERSON PALMIERI?

Partita nel primo tempo molto equilibrata, ci pensa Emerson Palmieri a segnare il gol del vantagggio al 31′ del primo tempo con un formidabile tiro di destro che si insacca sotto l’incorcio dei pali. Questo ragazzo preso dal Palermo e considerato da tutti fino a poco tempo fa solo un rincalzo, con la fiducia di Spalletti sta entrando sempre più nei meccanismi della Roma. Trita la fascia come un forsennato per tutta la partita, sfidando i malcapitati difensori vestiti di giallo facendoli letteralmente impazzire. In mezzo al campo si soffre poco se non qualche spunto del Villareal in velocità ma Alisson, nel primo tempo, non compie nessuna parata degna di nota.

DZEKO SHOW

Il secondo tempo si apre con un Villareal più aggressivo ma è sempre la Roma a creare occasioni e a tenere il ritmo elevatissimo. Entra in scena il bomber Edin Dzeko che sembra sempre più ormai diventato un altro rispetto allo spettro irriconosibile della stagione passata. Se nel primo tempo con un colpo di testa era andato vicino al vantaggio, nella seconda frazione di gara si trasforma in uragano mettendo a segno una tripletta. Incontenibile. Suoi i gol al 64′, al 78′ ed infine all’85’ chiudendo di fatti il discorso qualificazione. Una grossa intuizione di Mister Spalletti ha dato la svolta decisiva alla gara: l’inserimento, di Salah al posto di El Shaarawy. In 20 minuti l’egiziano ha fatto fuoco e fiamme sul versante offensivo offrendo a Dzeko assist e palloni deliziosi. Ventottesima rete stagionale del bomber bosniaco che si afferma come uno degli attaccanti più forti a livello Europeo.

Una Roma finalmente tosta e concreta in Europa. Vittoria pesantissima in un campo ostico come quello del Villareal non può che far bene al morale della squadra che stasera ad ogni gol, sicuramente avrà pensato a quel Florenzi che da casa, vedendoli, avrà capito quanto questa Roma possa far bene in attesa del suo ritorno, che tutti noi ci auspichiamo possa concretizzarsi senza ennesime ricadute.

Emanuele Giubilei

Tags:

You Might also Like

Preferenze privacy