Type to search

Dammi Un Altro Calcio

‘Golazo’ all’Allianz! Continua ad incantare il Guerreiro giallo-nero!

Minuto venti di Bayern Monaco-Borussia Dortmund: cross di Passlack che Vidal non respinge benissimo. Eufemismo. Ad ogni modo, il primo ad arrivare su un pallone decisamente invitante è Raphaël Guerreiro, anni ventitré. Il quale pensa bene di tentare quello che anni fa si definiva “il tiro della domenica”, o in questo caso del sabato, calciando di prima intenzione.

Golazo

Raphaël Guerreiro, anni 23, venti presenze nella Bundesliga 16-17′, condite da cinque gol e cinque assist

Il risultato non può che essere qualcosa di meraviglioso, vista l’enorme confidenza vigente fra il classe 93′ e la magica sfera di cuoio, che improvvisamente diviene un missile terra-aria la cui corsa si arresta soltanto una volta giunta nell’incrocio della rete della porta difesa da Ulreich, la cui unica possibilità di partecipazione all’evento è limitata all’osservazione. La partita, una delle più sentite di Germania, terminerà poi con un netto 4-1 in favore dei bavaresi ma la perla del nazionale portoghese, giunta peraltro in un momento della gara sfavorevolissimo per il Dortmund, merita ampie celebrazioni.

Impatto incredibile

Il centrocampista portoghese ai tempi del Lorient

Un gesto tecnico che, come detto, rappresenta al meglio le qualità del talentino classe 93′. Grandissimo, infatti, adattamento al massimo campionato tedesco ed, in generale, al calcio d’elitè per l’ex Lorient. Arrivato in Germania, peraltro, in prestito con un diritto di riscatto fissato a dodici milioni. Cinque, compresa quella messa a segno ieri, sono le reti nelle venti partite giocate nella stagione attuale, peraltro condizionata da due importanti infortuni.

Neu Dortmund

Numerosi, come naturale, gli estimatori per Raphaël, legato al Dortmund fino al 2020. L’impressione, in ogni caso, è che difficilmente lascerà il Signal Iduna Park nel breve periodo. Il nuovo corso del Borussia, d’altronde, passa anche e soprattutto dai piedi del suo guerriero, nuovo idolo del muro giallo. Se, come sembra, il diktat in Vestfalia è quello di ridurre il gap dal Bayern, diventa imprescindibile la conferma dei gioielli messisi in luce quest’anno . Da Dembélé a Pulisic, passando appunto per Guerreiro…

Tags:

You Might also Like

Preferenze privacy