Cafù, che scandalo! Il brasiliano indagato dalla polizia per affari con un gruppo terroristico

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Cafù, ex calciatore di Roma e Milan, è stato indagato dalla polizia dopo essere stato accusato di aver tenuto affari con un gruppo terroristico brasiliano. Ecco quanto riporta il Corriere dello Sport:

Sono giorni terribili per Cafu, terzino destro della Roma dell’ultimo scudetto e campione d’Europa con il Milan. Colpito duramente dalla morte improvvisa del figlio di 30 anni, il mese scorso, l’ex giocatore ieri è stato tirato in ballo dalla cronaca giudiziaria brasiliana per un presunto legame con una cellula terroristica locale, la PCC. Secondo le indagini della polizia, che ha interrogato il contabile del gruppo criminale, Decio Gustavo Luiz, Cafu avrebbe ricevuto depositi di denaro per la vendita di immobili e terreni nello stato di San Paolo, in particolare nel quartiere di Alphaville.

L’ex giocatore ha prontamente smentito ogni accusa: «E’ tutto falso. Non so da dove esca questa storia visto che non ho alcuna proprietà in quell’area»” – riporta l’edizione online del portale del Corriere dello Sport.

Rompipallone.it è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it SpazioJ.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

LE ULTIMISSIME

Seguici su Facebook

Preferenze privacy