Coronavirus, come funziona l’app per il tracciamento

Sta giungendo alle fasi conclusive il lavoro della task force istituita per studiare un’app per il tracciamento dei contatti e bloccare l’espansione del Coronavirus. Una volta ultimato, spetterà al governo decidere quale soluzione adottare.

L’app, che verrebbe scaricata sugli smartphone dei cittadini italiani, dovrebbe consentire di tracciare i contatti di un soggetto positivo al Coronavirus. Tuttavia, lo strumento dovrà garantire alcune condizioni quali volontarietà di partecipazione e garanzia di anonimato. L’intero sistema dovrebbe essere, inoltre, gestito da uno o più soggetti pubblici.

Il sistema potrebbe basarsi sulla tecnologia bluetooth, consentendo di identificare gli smartphone venuti a contatto con quello di un soggetto positivo. I possessori di tali smartphone riceverebbero una segnalazione, inviata in via automatica o con il coinvolgimento delle Asl, con l’invito a sottoporsi ad accertamenti

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI