Castagne spiega l’addio all’Atalanta: “Con Gasperini nessuna rapporto umano, non parla con nessuno”

Timothy Castagne, da poco approdato al Leicester dall’Atalanta, ha spiegato al Guardian i motivi del suo addio ai nerazzurri. Di seguito quanto evidenziato dalla nostra redazione:

“Volevo un allenatore con cui poter avere una relazione, un rapporto umano. Brendan Roger (l’allenatore del Leicester ndr.) posso parlare e può aiutarmi a lavorare sui miei punti deboli. Gasperini invece non parlerebbe con nessuno, è molto bravo sul piano tattico ed ha idee fantastiche, ma non esiste quel tipo di rapporto. Io ho bisogno del dialogo, di qualche commento dopo la partita. Mi avrebbe aiutato a trovare fiducia, ma all’Atalanta questo aspetto è mancato”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI