Mkhitaryan scrive una lettera a Trump e Putin per fermare la guerra nel Caucaso

Henrikh Mkhitaryan ha pubblicato sui social una lettera aperta ai leader mondiali per fermare la guerra nel Caucaso. Nello specifico il centrocampista della Roma ha indirizzato la missiva a Trump, Putin e Macron per perorare la causa del popolo armeno che si trova in guerra aperta con il vicino Azerbaijan per il possesso della regione del Nagorno-Qarabaq (in armeno “Artaskh“), etnicamente armena ma parte dello stato azero:

Sono un atleta professionista che rappresenta orgogliosamente in tutto il mondo l’Armenia, paese che ora si trova in grande pericolo. Armenia e Artaskh difendono il loro diritto di continuare a esistere e preservare il proprio patrimonio di valori cristiani. L’esercito dell’Azerbaijan stia deliberatamente puntando obiettivi come scuole e asili, residenze civili, ospedali e questo è un crimine di guerra. Siamo lasciati soli nella battaglia contro il terrorismo internazionale e chiediamo l’intervento dei nostri storici alleati per fermare questa guerra devastante e iniziare negoziati di pace: dal profondo del mio cuore vi chiedo di fare tutto quanto è in vostro potere per interrompere questa tragedia“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI