Psg-Basaksehir, nessun caso di razzismo: telefonata tra Demba Ba e il quarto uomo Coltescu

La partita Psg-Basaksehir ha fatto clamore per un sospetto caso di razzismo avvenuto in campo. Il protagonista dell’incidente parigino fu il quarto uomo Coltescu che fu accusato di aver usato una frase discriminatoria dal calciatore senegalese Demba Ba. A qualche giorno di distanza la situazione tra i due potrebbe essersi rilassata completamente grazie ad una telefonata.

L’ex centrocampista del Senegal, Ousmane N’Doye, ha messo in contatto i due e dichiarato: “Demba non ha mai detto che si sia trattato di razzismo. Ha solo pensato che Coltescu non avrebbe dovuto usare la parola ‘nero’ in uno stadio. Coltescu ha capito. Sono un grande sostenitore della pace. Sia Coltescu che Demba mi hanno chiamato dopo aver parlato, sono sicuro che sia stato solo un malinteso. Ho giocato in Romania, so come sono i rumeni e non ho mai avuto problemi con il razzismo lì. Ho cercato di ottenere il numero di Coltescu appena ho potuto per incoraggiarlo, so che non è razzista“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI