Tre espulsioni in Italia-Spagna Under 21, Marelli attacca: “L’arbitro ha inventato!”

IMMAGINE IN EVIDENZA WP (1)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

È da poco terminata la gara tra Italia e Spagna valevole per la fase a gironi dell’Europeo Under 21. Il match è terminato 0-0, ma nei minuti finali la gara si è accesa a causa di ben 3 espulsioni in pochi minuti. L’arbitro ha infatti sventolato il cartellino rosso agli azzurrini Scamacca e Rovella, oltre che allo spagnolo Mingueza.

L’operato del direttore di gara è stato commentato dall’ex arbitro Luca Marelli, con un lungo post su Facebook. Ecco quanto evidenziato:

Sono solito essere magnanimo con gli arbitri in generale. Ma c’è un limite.
Spagna-Italia Under 21.
L’arbitro tedesco Osmers è riuscito ad inventarsi tre espulsioni in venti secondi.
Secondo giallo per Scamacca decisamente eccessivo: manata senza alcuna pericolosità, fallo come ce ne sono mille. Mingueza vola a terra, simulando di aver ricevuto un cazzotto. Osmers ci casca.
Espulsione di Mingueza: appoggia la testa su Rovella che simula una testata che non c’è stata. Osmers ci casca.
Seconda ammonizione di Rovella: forse l’unica sensata per la simulazione. Ma allora perché espellere Mingueza? Osmers ci casca.

10 ammoniti e 3 espulsi decisamente “fuori misura” per una gara agonisticamente valida ma non certo la guerra punica che emerge dal tabellino.
Poi, al 90esimo, ammonisce Raspadori per un fallaccio che meritava ampiamente il cartellino rosso. L’unico che doveva estrarre stasera.
Oggettivamente, in questi Europei Under 21, si stanno vedendo delle direzioni di gara allucinanti.
Di certo c’è che quattro espulsi in due gare qualcosa significano, al di là di direzioni di gara quantomeno rivedibili
“.