Smalling, notte da incubo: pistole puntate e rapina da 50mila euro

Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, è stata una notte di vera paura per Chris Smalling. Il centrale della Roma, ex Manchester United, si è trovato al centro di una rapina nella sua bellissima villa sull’Appia Pignatelli. Un luogo isolato, si legge dalla rosea, dove i ladri hanno fatto irruzione nel cuore della notte.

Smalling era in compagnia della moglie Sam, quando alle 4:30 del mattino i tre malviventi sono entrati in casa rompendo il vetro della camera da letto e puntando le pistole sul difensore inglese e la consorte. Il centrale giallorosso è stato costretto anche ad aprire la cassaforte. Si stima che la rapina abbia un valore intorno ai 50 mila euro.

In casa, erano presenti anche il figlio Leo Asher, la madre di Sam e la babysitter. Tralasciando l’iniziale spavento, il difensore sembra tranquillizzarsi con il passare delle ore e già nella giornata di oggi dovrebbe essere a Trigoria per smaltire l’infortunio ed essere presente nella sfida contro il Manchester United in UEFA Europa League, dove rincontrerà Marcus Rashford, il quale ha speso parole dolci per lui dopo la notizia.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI