Sergio Ramos-Roma, non solo una suggestione: Mourinho ci prova sul serio

SERGIO RAMOS ROMA – Blitz di José Mourinho, il tecnico portoghese avrebbe chiamato l’ex capitano del Real Madrid per proporgli un trasferimento alla Roma. Lo Special One ha intenzione di costruire una squadra in grado fin da subito di vincere qualcosa, e ha messo gli occhi sul difensore spagnolo. Ramos dal canto suo, in questi giorni sta prendendo tempo sul futuro.

L’addio al Real

Lo storico difensore centrale del Real Madrid ha annunciato l’addio ai blancos in una commovente conferenza stampa tenutasi la scorsa settimana al Bernabeu. La presenza di moglie e figli all’evento ha sottolineato come il significato di quella casacca, per lui, sia andato addirittura oltre la semplice squadra di calcio. Per Ramos il Real era diventata la sua seconda famiglia, la sua casa.

Lo hanno testimoniato le lacrime e l’emozione con le quali ha salutato chiunque lo abbia accompagnato in questi 16 lunghi anni. Il numero 4, attutito il dolore della separazione, dovrà ora pensare ad un futuro che sa bene non poter essere lunghissimo ma che crede possa ancora regalargli le giuste soddisfazioni economiche e sportive.

Sergio Ramos, le possibili destinazioni

Per lui non mancano di certo le pretendenti e già negli scorsi mesi, quando si diffuse l’indiscrezione che non avrebbe rinnovato, aveva ricevuto diverse proposte da numerose big europee.

Scartate esplicitamente le ipotesi di un ritorno a Siviglia e di un clamoroso approdo ai rivali blaugrana del Barcelona, Ramos è stato contattato soprattutto dalla Premier League. Manchester United al momento in pole, ma attenzione all’ipotesi PSG.

LEGGI ANCHE: Mercato Roma: trovato l’accordo con il nuovo portiere

La suggestione Serie A

Due squadre di Serie A si sono fatte al momento avanti per il centrale iberico. Il Milan in settimana ha provato un avvicinamento. Il calciatore avrebbe addirittura parlato con il Maldini, il quale ha deciso però di accantonare la trattativa per i costi troppo elevati.

Oggi l’indiscrezione invece, di una possibile chiamata di Mou al difensore spagnolo.

Sergio Ramos alla Roma: perché si può

Mourinho è a lavoro per regalare un grande colpo ai giallorossi. Il tecnico portoghese si sta spendendo in prima persona per portare a Trigoria Sergio Ramos. Lo Special One con la sua personalità e la sua esperienza è una calamita per i big. Mou e Ramos hanno condiviso lo spogliatoio a Madrid, dal 2010 al 2013. I due insieme hanno vinto una Liga, una Coppa di Spagna ed una Supercoppa Spagnola. Il forte legame fra i due potrebbe spingere Ramos nella Capitale. Mourinho vuole una Roma competitiva, riportarla a vincere dopo 13 anni e questa sfida Ramos può apprezzarla. 

Altro punto di forza su cui può puntare la Roma è il Decreto Crescita che dimezzerebbe la maxi-somma al lordo (Ramos chiede 10 milioni). E poi il difensore spagnolo può sfruttare le agevolazioni fiscali del nostro Paese.

Roma – Sergio Ramos: perché no

Sergio Ramos è un leader, un campione che nonostante i suoi 35 anni può dare ancora un paio di stagioni al top. Abituato ai più grandi palcoscenici d’Europa e del Mondo, vedasi i 16 anni al Real Madrid e i trionfi con la maglia della Spagna, difficilmente Ramos accetterà un club che non giochi la Champions League.

Un altro motivo è l’ingaggio troppo elevato. il club giallorosso sarebbe davvero disposto a spendere una cifra intorno ai 10 milioni di euro per un ingaggio di un singolo calciatore? Per di più di 35 anni? Sarebbe un azzardo importante per la nuova Roma che sta nascendo. 

Con queste ultime osservazioni, l’arrivo di Ramos alla Roma sembra essere soltanto un’utopia, un titolo da prima pagina estiva dei giornali sportivi.  Quello che è certo è che Mourinho ci sta provando e perché non possiamo sognare un campione del genere nel nostro campionato?

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI