EURO 2020, troppi casi Covid in Inghilterra: semifinali e finale cambiano sede? Roma valida alternativa

L’UEFA sta valutando la possibilità di spostare semifinali e finale di EURO 2020 da Londra ad altra sede. Il numero sempre crescente di casi di coronavirus registrati in Gran Bretagna preoccupa la federcalcio continentale.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il governo britannico sta provando in tutti i modi a non perdere le semifinali e la finale previste a Wembley. L’UEFA ha accolto volentieri la proposta di far accedere allo stadio fino a 60.000 persone. I tifosi VIP avrebbero una corsia preferenziale dedicata soltanto a loro.

Resta il problema principale: la quarantena di 10 giorni che il governo britannico attualmente impone a chi arriva da altri Paesi. Ceferin e soci esigono che non vi sia l’obbligo di isolamento né all’ingresso né all’uscita del Paese.

L’UEFA attende con ansia degli aggiornamenti, ma nel frattempo potrebbe chiedere un trasloco in una città più sicura. Si è parlato di Budapest, anche se Roma potrebbe essere una valida alternativa assieme a Monaco di Baviera.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI