Dalla Germania prendono in giro Caressa e Bergomi: “Forse è meglio la soporifera Rai”

Dalla Germania arriva un attacco a Caressa e Bergomi e alla loro telecronaca in Italia-Austria. A scriverlo è l’edizione odierna della Suddeutsche Zeitung, quotidiano tedesco. In riferimento al cliché delle introduzioni pre-gara e del té caldo all’intervallo, si legge:

“Non lo dice di tanto in tanto, sempre, sempre. Devi ascoltarlo anche se stai seguendo la partita su un altro canale. Ci sono delle meravigliose parodie del duo Sky online”. Continua la Suddeutsche:

“Dopo il tè, però, tutto era diverso. (…) L’Austria ha addirittura segnato l’1-0 (65esimo), fortunatamente per l’Italia in fuorigioco. Caressa al 69′: “Soffriamo terribilmente”. Caressa al 75′ per Bergomi e la nazione unita: “Beppe, quanto stiamo soffrendo stasera!” Bergomi al 79′: “L’Italia ha perso la testa, siamo ogni minuto più nervosi”. Caressa all’86’: “E continuiamo a soffrire. La paura è scritta sui volti dei nostri giocatori”. Caressa all’89’: “Notte lunga, lunghissima, Beppe”.

La critica, insomma, è aver parlato troppo della sofferenza e non della partita. Non è la prima volta. Già in occasione di Atalanta-PSG di Champions il quotidiano aveva criticato Caressa.

Chiosa finale sulla RAI: “Caressa ha avuto un lampo di ispirazione: “È come nella vita reale”, ha detto, “se vuoi vincere, devi essere in grado di soffrire”. Forse è meglio guardare la soporifera Rai?”

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI