Mercato Roma: via gli esuberi prima dei nuovi arrivi, la Roma di Mou inizia a prendere forma

Quasi un intera rosa da sfoltire prima dei nuovi volti, Tiago Pinto è già al lavoro per costruire una rosa competitiva per lo ”Special One”. L’arrivo nella capitale di Josè Mourinho è previsto per Venerdì 2 Luglio. Il mercato della Roma inizierà però dalle prime cessioni.

Mercato Roma in entrata: Xhaka e Rui Patricio dopo l’Europeo

Rui Patricio e Xhaka sanno di avere già in tasca un accordo con la Roma, il problema è che la Roma non riesce a trovare l’incastro giusto con i loro club, Wolverhampton e Arsenal. Entrambi i calciatori però spingono per essere alla corte di Mou. Il centrocampista svizzero, trascinatore del trionfo contro la Francia proprio dopo la gara è uscito allo scoperto: “Ho imparato l’inglese, perché non imparare anche l’italiano… a Roma ci sono ottime scuole, Tutti sanno cosa rappresenta questo club“. L’offerta resta fissa sui 12 milioni di euro più 3 di bonus, convincente considerando valore ed età del calciatore. i Gunners avrebbero promesso allo stesso Xhaka che avrebbero favorito la cessione in caso di proposta economica pari a 15 milioni di euro. Per quanto riguarda Rui Patricio, resta da perfezionare l’accordo con il Wolverhampton. E non è un dettaglio. Il problema è che il portiere portoghese, considerato più che affidabile da Mourinho, ha 33 anni e solo un anno di contratto. Per questo la Roma non vuole arrampicarsi sulle richieste inglesi, superiori ai 10 milioni più bonus, e provare a strappare un’intesa in linea con la situazione anagrafica e contrattuale. L’offerta di 6 milioni è bassa ma intorno agli 8-9 (sempre bonus esclusi) arriverà a dama. Anche perché il portiere, con l’imminente passaggio di Pau Lopez in prestito al Marsiglia e la sicura cessione di Olsen a fine Europeo, è diventato indispensabile. Roma che resta vigile e in pole anche per quanto riguarda l’acquisto di Kostic.

Da Under a Pau Lopez, 12 esuberi da piazzare

Per portare avanti il mercato Tiago Pinto avrebbe bisogno di altro. E, cioè, di vendere qualcuno dei tanti esuberi che oggi ha la Roma. Dan e Ryan Friedkin da questo punto di vista si aspettano un cambio di rotta. Il mercato attuale non è facile (anzi), ma la proprietà giallorossa si aspetta di alleggerire presto il monte ingaggi ed appesantire le casse giallorosse con soldi freschi. Da reinvestire poi nelle operazioni in entrata. Il g.m. sta trovando difficoltà a piazzare i tanti esuberi e punta sulla sponda dei procuratori, in un mercato difficile per tutti. Tra oggi e domani qualcosa potrebbe sbloccarsi con il Marsiglia, interessato a Pau Lopez e Under. Per entrambi, però, si parla di prestito con diritto di riscatto (per totali 27 milioni), che potrebbe diventare obbligo in base alle presenze. Poi, ovviamente, la speranze è che l’ottimo Europeo di Olsen porti un’offerta per il portiere svedese (che piace in Premier) di 5-6 milioni. Detto di Pastore e Nzonzi a cui potrebbe essere data la lista gratuita pur di liberarsi dei pesanti ingaggi, si punta invece ad incassare una trentina di milioni dalle cessioni di Diawara e Florenzi. E poi c’è da piazzare anche i vari Fazio, Santon, Coric, Bianda e Carles Perez. Insomma, un lavoro non facile.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI