Cagliari, non si riesce a sbloccare un’affare con l’Inter

Nainggolan Cagliari, ci sono ancora una volta delle difficoltà nel tornare in Sardegna. La trattativa tra Cagliari e Inter per il Ninja non vuole saperne di sbloccarsi, come ha ammesso più volte Stefano Capozucca, direttore sportivo rossoblù.

E dire che in tanti si aspettavano qualcosa di diverso in quella che ormai è diventata la nuova telenovela dell’estate rossoblù.

Nainggolan Cagliari, i motivi di questa trattativa bloccata

Nainggolan vuole il Cagliari, il Cagliari vuole Nainggolan e l’Inter vuole cedere il Ninja: tutto lascerebbe presagire ad un accordo ormai vicino, ma non è così.

Troppa la distanza tra i due club, con la tanto discussa buonuscita a favore del centrocampista ancora al centro dell’attenzione.

Le ultime dichiarazioni di Capozucca in merito hanno fatto il giro del web. Queste ultime lasciano presagire che sia fondamentale uno sforzo in più da una o entrambe le altre parti in causa.

Eppure sono tanti i dubbi che rimbalzano nell’ambiente rossoblù e che continuano a confondere i tifosi, che aspettano per l’ennesima estate (ormai la terza di fila) il ritorno nell’Isola del belga.

Che nel frattempo, stando così le cose, non ha potuto fare a menodi rientrare a Milano e unirsi alla squadra nerazzurra allenata da Simone Inzaghi.

Anche se molti si aspettano la fumata bianca nel weekend.

LEGGI ANCHE: Mediaset pronta a far causa a Pardo: il motivo

Cagliari, preso Radunovic al posto di Vicario

Il cagliari, per sostituire Giglielmo Vicario (passato all’Empoli) ha puntato deciso sul serbo Boris Radunovic, classe 1996.

Un portiere di grande affidabilità che molto probabilmente Semplici utilizzerà in Coppa Italia ed in qualche partita di campionato, con Cragno che sarà ovviamente il titolare.

Finito nel dimenticatoio a Bergamo, l’ex Verona e Salernitana sarà il secondo di Cragno, sempre più saldo in rossoblù dopo le ripetute avances ricevute nelle settimane scorse.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI