Donnarumma alla Juventus: il clamoroso retroscena

Il portiere della Nazionale diventato grande nelle serate a Wembley è da poco approdato al Paris Saint-Germain. Dopo tutta una carriera nel Milan ha deciso di non accettare il rinnovo coi rossoneri e, dopo i vari rumors che vedevano vicino Donnarumma alla Juve, alla fine è approdato sulle sponde della Senna.

La Juventus era già sulle sue tracce

I bianconeri, oggi coperti nel ruolo di portiere dal polacco Szczęsny, furono vicini ad acquistare il classe ’99 di Castellammare di Stabia. Come riportato da Tuttosport.it, l’ex attaccante juventino Fabrizio Ravanelli racconta di come fu vicinissimo nel 2011 l’approdo di Donnarumma alla Juve, poichè fu sottoposto ad un provino a Vinovo.

LEGGI ANCHE: Juventus, Cristiano Ronaldo ad un passo dall’addio!

Le parole dell’ex

Ravanelli, all’epoca allenatore nelle giovanili della Juventus, racconta di come Gigio fosse “mostruoso già all’epoca. Aveva il fisico di adesso, però in un ragazzino di 12 anni“. E poi continua:

Ho il ricordo di un ragazzino potente, esplosivo, impressionante: parava tutto. Tanto che, siccome nessuno dei nostri ragazzi riusciva a segnare a Donnarumma dal limite dell’area, lo sottoponemmo a una scarica di tiri all’altezza del dischetto del rigore. Ma era comunque quasi impossibile fargli gol. Lasciava tutti a bocca aperta, Gigio. Era un ragazzo differente dagli altri“.

Donnarumma alla Juve: solo un’idea sfumata

 “Adesso è facile dirlo, ma già all’epoca comunicai al responsabile dei portieri che questo ragazzo andava preso subito perché sarebbe diventato un top assoluto. Il rimpianto è soprattutto quello di dieci anni fa, con un piccolo investimento si sarebbe potuto anticipare il Milan. Peccato, Donnarumma sarebbe stato l’erede perfetto di Buffon“. Queste le parole dell’ex attaccante di Juventus, Lazio e Perugia.

LEGGI ANCHE: La Juventus è stata vicinissima a Donnarumma

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI

Un commento su “Donnarumma alla Juventus: il clamoroso retroscena”

I commenti sono chiusi.