Spunta un nome inedito per l’attacco della Roma!

Azmoun alla Roma: trattativa iniziata, ma già ben avviata. La Roma è a caccia di un’altra punta per rimpinguare il reparto offensivo ed il nome che gira negli ultimi minuti è quello dell’italiano.

Azmoun Roma: primi contatti tra le parti

Secondo quanto riportato dal giornalista ed esperto di mercato di Sky Sport Gianluca Di Marzio è Sardar Azmoun il primo obiettivo per l’attacco della Roma.

L’attaccante iraniano classe 1995 veste da due anni la maglia dello Zenit San Pietroburgo, ma grazie alle sue ottime prestazioni potrebbe presto lasciare la Russia.

I giallorossi spingono per regalare a Mourinho l’attaccante perfetto per il suo gioco. La dirigenza vede in Azmoun il rinforzo ideale per la sua squadra.

Prima punta che può spaziare su tutto il fronte d’attacco, con la maglia biancoceleste ha realizzato 53 gol e 19 assist in 84 partite.

La Roma ha già avviato i contatti con lo Zenit e vorrebbe chiudere la trattativa inserendo contropartite tecniche nell’affare più un conguaglio economico. Sul giocatore, però, c’è anche il Bayer Leverkusen che è pronto a offrire 18 milioni cash. La trattativa è appena iniziata.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Milan, sfuma un obiettivo?

Chi è Serdar Azmoun?

Azmoun iniziò a giocare a calcio per caso, per la più classica delle storie. Ma andò così davvero: la sua passione principale era quella per la pallavolo e per i cavalli (tuttora il suo hobby preferito). Poi a 12 anni un allenatore gli propose di far parte di una squadra di calcio nata da poco, in Iran. Fu schierato attaccante e iniziò a segnare subito. Non si è più fermato. In patria lo chiamano ‘il nostro Messi’. Paragoni forti che comportano pressioni e grandi attese.

Dopo il mondiale in Russia del 2018 lasciò la sua nazionale iraniana per un mese: “Ho ricevuto troppi insulti”. Poi è tornato e ha ricominciato a segnare: è a quota 34 gol in 52 presenze. È secondo solo ad Ali Daei, la vera leggenda iraniana, ancora lontano a quota 109. 

Nel 2016 Azmoun fu vicinissimo alla Lazio. Igli Tare lo cercò, le trattative avanzarono quasi fino alla fumata bianca. Poi l’affare svanì agli ultimi istanti e Azmoun rimase in Russia. Prima il Rostov, poi il Rubin Kazan e infine lo Zenit, dove si è consacrato: nel campionato russo Azmoun ha segnato un totale di 78 gol in 173 partite.

Azmoun cambia dimensione ma non soffre le grandi aspettative dell’ambizioso Zenit. Si prende un posto da titolare in attacco e si renderà decisivo per la conquista delle ultime tre vittorie del campionato russo della propria squadra, grazie ai suoi 53 gol segnati in 84 partite. 

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI