Lazio, senti Shaqiri: “Un top club, l’interesse di Tare è un onore”

Nella sua prima esperienza italiana non ha lasciato il segno come avrebbe voluto Xherdan Shaqiri. Lo abbiamo visto nella seconda esperienza di Mancini all’Inter, ma, come ammesso dal CT, non si è imposto nelle gerarchie lo svizzero.

Dopo un Europeo di ottimo livello con la sua nazionale, l’esterno offensivo classe ’91 è pronto ad una nuova esperienza. Si è raccontato interamente al Corriere dello Sport, aprendo ad un possibile ritorno in Italia e raccontando il suo futuro ideale.

Shaqiri e un futuro possibile in Italia

Nelle ultime settimane è stato fortemente accostato alla Lazio di Maurizio Sarri, anche per la sua collocazione tattica nel 4-3-3. Ecco le sue parole su questo argomento:

“Fortunatamente il calcio ha esaudito tanti miei sogni nel cassetto. Ho avuto la fortuna di giocare con grandi squadre e vincere parecchi titoli. Magari vincere qualcosa anche con la Svizzera… Il contratto? Scade nel 2022, poiché nel 2018 firmai un quadriennale. Lazio? Fa piacere, è un top club, inoltre il calcio di Sarri è ideale per me. L’interessamento di Tare è un onore“.

Priorità per le prossime stagioni

Shaqiri, inoltre, si è espresso in maniera chiara su come vuole proseguire la sua carriera, non più da comprimario, ma da protagonista:

“L’importante per la mia carriera in questo momento è giocare con continuità, ma non è sempre avvenuto nelle ultime tre annate. Ho manifestato, quindi, al Liverpool la mai volontà di accettare una nuova sfida. Hanno accettato il mio desiderio e prenderanno in considerazione tutte le offerte che arriveranno, senza ostacolarmi”.

LEGGI ANCHE: Giornata decisiva per il Chievo: attesa per la decisione del CONI

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI