Napoli, Alex Meret potrebbe restare! Ma a una condizione: ecco quale

Napoli Alex Meret è il nome che tiene banco nelle ultime ore a Castel Volturno.

Il portiere, reduce dalla cavalcata dell’Italia a Euro2020, dove però ha terminato la spedizione con zero minuti giocati, potrebbe restare a Napoli. Dopo la scorsa stagione, giocata agli ordini di Gennaro Gattuso, il futuro di Meret a Napoli appariva incerto.

Gattuso, infatti, non ha mai totalmente apprezzato il friulano. In casa Napoli, la scorsa stagione, è sempre stato vivo il ballottaggio con il suo collega David Ospina. Il colombiano gli è stato spesso preferito per la propria attitudine a giocare con i piedi, requisito fondamentale nel gioco dell’ex tecnico di Milan e Napoli, tra le altre.

Napoli Alex Meret per il futuro

Con l’arrivo di Luciano Spalletti la musica sembra però essere cambiata. Il nuovo tecnico, dichiaratosi già dalle prime interviste come aziendalista, sembrerebbe non voler rinunciare ad un portiere di soli 24 anni pagato dal Napoli 26 milioni nel 2019.

L’idea del mister toscano sarebbe dunque quella di puntare sul portiere della nazionale. A dimostrazione di tutto ciò, la dirigenza partenopea, ha messo sul mercato Ospina fissando il prezzo: 7 milioni. Prezzo che, per il momento, funge da deterrente per molte squadre. Meret è scivolato indietro nelle gerarchie di Mancini e per andare al Mondiale dovrà giocare, così, lui ed il suo entourage, si guarderanno intorno se gli azzurri non dovessero pienamente puntare su di lui.

La condizione per restare da parte del giocatore sarebbe quindi la seguente. L’ex Udinese è già da diversi anni descritto come uno dei portieri con maggior prospettiva e talento del panorama italiano. Dopo qualche anno, adesso è arrivato per lui il momento di prendersi la scena. Il club azzurro ora è a un bivio: puntare tutto su Meret o lasciarlo andare. Una cosa è certa, il giocatore sta ormai crescendo e un posto da comprimario non gli basta più.

LEGGI ANCHE: Napoli, Spalletti si presenta: “Il Napoli è forte, sono curioso di entrarci dentro il prima possibile per capire quanto ne sia consapevole”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI