Sei qui: Home » News sul Calcio » Parla Allegri: “Serve più tranquillità. Questi due passi falsi ci aiuteranno”

Parla Allegri: “Serve più tranquillità. Questi due passi falsi ci aiuteranno”

Quelle di Max Allegri nel post partita di Juventus-Empoli, sono parole di un allenatore amareggiato ma comunque fiducioso verso il futuro. Il tecnico livornese, intervistato da DAZN ha analizzato dal suo punto di vista la sconfitta interna rimediata questa sera dai suoi giocatori:

 “Non è stato un problema di personalità, la squadra all’inizio abbiamo fatto bene poi al primo errore abbiamo subito il gol. Bisogna avere un po’ più di tranquillità e di pazienza, dovevamo giocare di più di squadra e non singolarmente. C’è tutto il tempo per recuperare, dobbiamo lavorare sulla compattezza. Questi due passi falsi ci aiuteranno. Bisogna attaccare meglio l’area, la cosa che dispiace è che abbiamo sbagliato troppo tecnicamente perché siamo andati troppo in frenesia. Ci sono le partite in cui vai in svantaggio e devi avere la tranquillità per ribaltarla. E’ un momento di crescita cercando di fare le cose semplici, essere più compatti. Ci sono stati troppi giocatori che hanno sbagliato delle cose tecnicamente che non sbagliano in altre partite. Oggi abbiamo capito cosa non dobbiamo fare, dispiace perché lasciamo per strada cinque punti”.

Alla domanda se questa sia una Juventus meno competitiva rispetto alle precedenti da lui allenate, ha risposto così:

“E’ la Juventus con giovani di valore, piano piano dobbiamo trovare. I ragazzi volevano vincere questa partita, purtroppo il calcio è bestiale basta vedere i tre gol che abbiamo subito. Da un mese e mezzo che stiamo insieme e bisogna fare dei passaggi. Bisogna giocare le partite tutte allo stesso modo, non possiamo essere frenetici alla prima difficoltà. Bisogna avere più pazienza anche quando difendiamo, a volte la fretta di voler recuperare la palla crea degli spazi agli altri”.

Infine, chiosa finale sull’addio di Cristiano Ronaldo:

“Ha fatto tanti gol nei tre anni alla Juventus, non possiamo più pensare a Ronaldo. Non si può pensare di vincere tutte le partite facilmente, in questo momento bisogna capire che bisogna compattarsi ancora di più. Sono fiducioso”.

LEGGI ANCHE: Balzaretti nel post partita: “Juve, così non va. Complimenti all’Empoli”