Milan, Messias: “Qualsiasi ragazzino vorrebbe giocare qui, per me è motivo di orgoglio e soddisfazione”

É terminata pochi minuti fa la prima conferenza stampa di Messias da giocatore del Milan. Il giocatore ex Crotone ha parlato della grande emozione di essere arrivato al Milan, del suo ruolo, ma anche dei prossimi impegni dei rossoneri.

Sull’emozione di essere arrivato al Milan: A Milanello ho trovato giocatori e un allenatore importante. Sono emozioni che si provano non tante volte nella vita. Sono contento di essere qui e non vedo l’ora di indossare la maglia del Milan. Solo il talento non basta, il lavoro neanche, tutto insieme è necessario per fare bene al Milan”.

Il massimo della vita. Qualsiasi ragazzino vorrebbe giocare qui, per me è motivo di orgoglio e soddisfazione. Il lavoro ha ripagato, i sacrifici lo stesso. Sono contento di indossare questa maglia che ha una storia impressionante”.

LEGGI ANCHE: Milan è tempo del grande ritorno: Ibra corre forte verso il rientro!

Sul suo ruolo: “Mi metto a disposizione del Mister, giocherò dove vuole. Sono nato esterno ma ho fatto anche la seconda punta. Deciderà Pioli”. Questa squadra ha già tante cose, ne mancano poche. Cercherò di portare la voglia di lavorare, provando a contribuire a far andare bene le cose”.

Sulla responsabilità di essere brasiliani ha detto: “Gioco a calcio perché mi piace. Essere brasiliano non cambia niente. Il modo di giocare è cambiato, voglio dare il massimo e fare quello che so fare. Sono qui per dare il mio meglio”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI

Un commento su “Milan, Messias: “Qualsiasi ragazzino vorrebbe giocare qui, per me è motivo di orgoglio e soddisfazione””

I commenti sono chiusi.