Bale parla alla BBC delle voci sul suo ritiro!

Gareth Bale ha rilasciato una lunga intervista alla BBC in cui ha parlato del suo futuro, della Nazionale gallese e del Real Madrid. Sulle voci che lo davano come prossimo al ritiro dopo Euro 2020, ha risposto così:

"Tutti sembrano inventare storie quando vogliono. Non lo so. Semplicemente, inventano solo cose pazze. Non ho mai pianificato di ritirarmi. Come ho detto prima, volevo solo concentrarmi sull'Europeo e non volevo dover spiegare. Non sentivo di averne bisogno. Non ne sento ancora il bisogno".

L’attaccante ha, poi, parlato riguardo il nuovo ambiente Real, nella quale si trova molto meglio, anche grazie a Carlo Ancelotti.

"Ho sempre avuto un ottimo rapporto con Carlo Ancelotti. Ho avuto un buon precampionato e un buon inizio di stagione. Penso che sia sempre bello essere in una buona atmosfera, e quest'anno, ovviamente, c'è un'atmosfera migliore per me".

Bale si è dimostrato molto concentrato sull’obiettivo Mondiale con il suo Galles, senza però tralasciare un importante traguardo personale che vorrebbe raggiungere.

"Voglio giocare un Mondiale con il Galles, non solo per me, ma per l'intero Paese. Penso che sarebbe un'esperienza incredibile per la nazione. Ora, siamo totalmente concentrati sul tentativo di farlo. Penso che a tutti i giocatori piacerebbe raggiungere le 100 partite per la propria nazionale. Sono molto vicino e sarebbe bello se potessi farlo".

Spazio, infine, anche per l’argomento razzismo, decisamente in auge sia per le qualificazioni, che in generale per Qatar 2022. Bale, a riguardo, ha parlato in particolare di dure sospensioni per chi non manifesta comportamenti errati.

"Se quel Paese continua a fare quegli orribili gesti... Forse la cosa migliore è liberarsene. Sospenderli temporaneamente e sperare che, si spera, imparino così".

LEGGI ANCHE: UFFICIALE: Radamel Falcao torna in Liga!

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI