Sei qui: Home » News sul Calcio » Fifa apre l’indagine: Brasile e Argentina sotto accusa

Fifa apre l’indagine: Brasile e Argentina sotto accusa

La sospensione della partita, valida per le qualificazione a Qatar 2022, tra Brasile e Argentina, ha portato la Fifa ad aprire un’indagine su entrambe le Federazioni. Dopo solo sei minuti dal fischio d’inizio hanno fatto ingresso in campo le autorità sanitarie brasiliane. La causa è la presenza di quattro giocatori argentini che avrebbero violato le normative anti-Covid. La legge brasiliana prevede che chiunque arrivi dall’Inghilterra debba fare una quarantena obbligatoria, per questo l’Anvisa (l’Agenzia Nazionale di Vigilanza Sanitaria)ha dovuto interrompere il match e portare via i giocatori incriminati.

Si tratta di Romero e Lo Celso, del Tottenham, che avrebbero viaggiato senza il permesso del club e Martinez e Buendia, dell’Aston Villa. Il club ha consegnato il duo alla nazionale argentina nonostante la decisione della Premier League: è vietato ai giocatori recarsi nei paesi inseriti nella lista rossa dal governo britannico.

LEGGI ANCHE:  Dybala rimane in Serie A, dopo l’Inter un’altra big decisa a prenderlo!

Questo evento ha portato la Fifa ad aprire un’indagine che riguarda sia Argentina che Brasile, come ha confermato in un comunicato:

“Un’indagine è stata aperta e riguarda entrambe le federazioni. A seguito dell’analisi dei report ufficiali sulla partita possiamo confermare che il procedimento disciplinare aperto riguarda tutte e due le federazioni. Alle due squadre è stato chiesto di fornire ulteriori informazioni che saranno prese in attento esame dalla Commissione Disciplinare”.

LEGGI ANCHE: Caso tamponi Lazio, l’esito della sentenza!