Insigne: “Il mancato rinnovo non mi condiziona. Immobile? Si deve sbloccare”

Lorenzo Insigne, prima di lasciare la Nazionale per motivi personali, ha rilasciato un’intervista a Rai Sport. Il suo commento dopo le partite contro Bulgaria e Svizzera è stato molto preciso e rassicurante:

“Mancini ci ha trasmesso grande fiducia e dobbiamo continuare a seguirlo. Siamo dispiaciuti per i due pareggi e per i gol mancati, ma anche all’Europeo siamo riusciti a venir fuori dalle difficoltà. E domani faremo una grande prestazione e otterremo una grande vittoria. All’Europeo abbiamo fatto cose straordinarie, quando arrivano le critiche non fa piacere ma dobbiamo stare sereni e tranquilli perché siamo una grande squadra e un grande gruppo, abbiamo ottenuto 36 risultati utili consecutivi. Il problema è la precisione in attacco ed è anche un po’ colpa mia. Abbiamo sbagliato qualche gol in più, sicuro, ma dobbiamo stare sereni. Dobbiamo fare risultato a tutti i costi. Certo, contro la Lituania non sarà facile fare molti gol, perché faranno una partita molto difensiva”.

Dopo le polemiche nei confronti di Ciro Immobile, Lorenzo ha difeso il suo compagno:

L’unica cosa che posso dire a Ciro è che deve stare tranquillo, non deve dimostrare nulla a nessuno. Ha conquistato il titolo di capocannoniere per tre anni, ha vinto la Scarpa d’Oro e non credo non sappia giocare a calcio. Però ognuno ha le sue opinioni, arriverà il momento in cui si sbloccherà anche in Nazionale. Ha giocato due gare di campionato e realizzato quattro gol, non credo non sappia giocare o fare gol. E’ un po’ bloccato, ma lo aiuteremo noi a farlo sbloccare”.

Non poteva mancare il commento sul mancato rinnovo con il Napoli:

“Non mi faccio condizionare quando porto la maglia del Napoli e non mi faccio condizionare quando porto la maglia della Nazionale. Quando sono qui penso all’Italia, quando sono a Napoli a quella del Napoli”.

LEGGI ANCHE: Barzagli: “Juventus? Sono ancora i favoriti. Fiorentina la possibile sorpresa”

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI