Olanda, 13enne si fa un selfie in campo con Depay: la sentenza

Durante la partita Olanda-Bulgaria, finita per 4-0, circa quindici persone hanno invaso il campo. Tra di loro vi è Amin, un ragazzo di 13 anni che è entrato in campo per fare un selfie con Depay. Non poteva perdere l’occasione di conoscere il suo mito, giocatore del Barcellona. Il racconto dell’accaduto lo ha fatto lui stesso ai microfoni di diverse televisioni.

Il suo gesto non è rimasto impunito. La Federazione Calcistica dei Paesi Bassi (KNVB) ha deciso di proibire al ragazzino l’entrata allo stadio per cinque anni e una multa di 450 euro. La pena è stata ridotta poi a 15 mesi, in quanto si tratta del primo reato commesso in vita sua e la multa abbassata a 100 euro. Insieme a lui anche gli altri invasori non potranno vedere l’Olanda, e non solo, per molto tempo.

La KNVB ha commentato l’accaduto:

Entrare in campo è vietato a tutti, grandi e piccoli. Questo può causare situazioni spiacevoli e poco sicure e non è permesso nemmeno se non intendi fare del male, come in questo caso. Un’azione del genere incoraggia anche altri a invadere il campo, come è successo in questa partita“. 

LEGGI ANCHE: Liga: rinviate Siviglia – Barcellona e Villarreal – Alaves, il motivo!

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI