Commisso dopo la vittoria di Bergamo: “Sono felice per il risultato, ma una cosa non mi è piaciuta”

Nella giornata in cui sono ricorsi i 20 anni dalla tragedia di New York dell’11 settembre 2001, ci ha pensato la Fiorentina a regalare una gioia al patron Commisso. Il numero uno della Viola, si è detto felice per la vittoria, tuttavia ha sottolineato uno spiacevole fatto accaduto a fine partita.

Queste le sue parole ai canali ufficiali della società:

“Vengo da New York e quello che accadde l’11 settembre lo ricordiamo sempre. Quindi sono un po’ malinconico, ma con la malinconia siamo anche contenti per la vittoria di stasera. Non so come sono fatte certe tifoserie: noi abbiamo perso tre partite e un pareggio negli ultimi due anni in Serie A. Stavolta abbiamo vinto noi. Non mi è piaciuto quello che hanno fatto: due anni fa se la sono presa con Dalbert, oggi durante l’intervista hanno gridato a Dusan che è uno zingaro. I Percassi sono bravissima gente, ma i tifosi qui devono pensare a quello che fanno e che dicono perché noi non l’abbiamo mai fatto. Loro hanno avuto tanti tifosi qui, spero che anche noi saremo tanti al Franchi.

Potremo dire quindi che il presidente Commisso ha voluto mandare un messaggio ai tifosi atalantini, un appello al rispetto e alla sportività. Per concludere, sono arrivati anche i complimenti ai suoi ragazzi, con un destinatario in particolare:

Terracciano? Lo chiamiamo San Pietro. Ma tutti i ragazzi sono stati straordinari. Ero terrorizzato perché da tempo non andavamo sul 2-0 ma siamo stati bravi a resistere”.

LEGGI ANCHE: Tra un’ora in campo Sampdoria e Inter: queste le scelte dei due allenatori

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI