Rivelazione Bonucci: il suo rapporto con Guardiola e tutti i retroscena

Si può dire che Leonardo Bonucci abbia costruito le proprie fortune con la maglia della Juventus. Una breve parentesi al Milan, per poi tornare in bianconero, colori con i quali ha superato le 300 presenze. Eppure la carriera del difensore classe 1987, sarebbe potuta essere completamente diversa.

A rivelarlo è lo stesso giocatore. In un’intervista rilasciata al The Atletic, ha raccontato di come nel 2016 sia stato ad un passo dal Manchester City di Guardiola. Proprio quest’ultimo avrebbe una grande stima verso il giocatore, tanto da provare a portarlo in Inghilterra persino lo scorso anno. Queste le parole di Bonucci:

“Sognavo di essere allenato da Guardiola e nel 2016 ci sono stato molto vicino. Eravamo ai dettagli con il Manchester City, poi la Juventus decise di non vendermi. Anche quando sono passato al Milan sarei potuto andare al City, ma avevo già dato la mia parola ai rossoneri. Lo scorso anno ho parlato di nuovo con Pep, mi voleva ancora. Ma io gli ho risposto che la Juventus è casa mia e che sono felice qui. Volevo recuperare il terreno perso andando al Milan per una stagione. Diventare di nuovo un simbolo della Juventus è la cosa più emozionante che mi possa capitare”.

Guardiola allenatore Manchester City

Una dichiarazione d’amore alla Vecchia Signora quella rilasciata dal 19 bianconero, il quale ancora una volta ha deciso di rivisitare a modo suo il coro “It’s coming home”. Perché rifiutare il corteggiamento di uno come Pep Guardiola, non è cosa da tutti. E invece, dopo l’esperienza a Milano, ha deciso di tornare e restare in quella che lui considera casa: la Juventus.

LEGGI ANCHE: Il mondo del calcio è pronto ad una rivoluzione: la proposta della FIFA

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI

2 commenti su “Rivelazione Bonucci: il suo rapporto con Guardiola e tutti i retroscena”

I commenti sono chiusi.