Sarri “sbugiarda” la Lega in diretta: continua la polemica

Non si fanno attendere le parole di Sarri nel post partita di Europa League.

Ecco le sue dichiarazioni sul caso Lega in diretta: “Rispondo volentieri alla Lega Calcio che ieri ha fatto un comunicato dove dice che io non conosco il regolamento, forse loro non conoscono i regolamenti che fanno loro stessi. Non so a cosa si riferiscono quando parlano delle 48 h ma molto probabilmente si riferiscono a normative Uefa, noi domenica non giochiamo una partita Uefa ma di Serie A. C’è un comunicato del 14 luglio del 2021 n 5 in cui la lega dice che una squadra che gioca deve avere almeno due giorni di riposo e può giocare solo il terzo giorno. Io non conosco bene il regolamento Uefa ma faccio l’allenatore, loro che emanano i regolamenti e non li conoscono questo mi fa preoccupare. Noi prima di domenica non potevamo giocare ma per il regolamento Lega possiamo. Aldilà dei regolamenti c’è il buonsenso che non è una dote comune anzi è molto rara, e una persona dotata di buonsenso li avrebbe detto le due squadre hanno giocato giovedì sera mettiamole negli ultimi due slot. A noi ci hanno messo nel primo utile per giocare. Non mi sembra un buon trattamento per tutela dei miei giocatori e tutela del popolo laziale e del calcio. Se la prossima settimana fanno la stessa cosa anche con Napoli e Roma io sarò disturbato ugualmente

Parole chiare e dure per l’allenatore toscano che non lasciano spazio a dubbi.

LEGGI ANCHE: Lazio, arrivano i primi aggiornamenti per Immobile: la situazione

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI