“Ronaldo aveva promesso di rimanere”, la dichiarazione shock del procuratore

Retroscena di mercato incredibile svelato da Massimo Brambati, ex procuratore e calciatore, su Cristiano Ronaldo e la sua rottura con la Juventus. Brambati ha spiegato l’evolversi dell’addio del portoghese e il perché della cessione tardiva.

Juventus, Ronaldo, Brambati

La rivelazione di Brambati: “Ho avuto una spifferata da una fonte interna. Ho tutti i dettagli di cosa è successo tra Ronaldo e la Juventus. Il giocatore aveva parlato con la società e la proprietà e aveva detto che se non avesse trovato squadra entro il 10 agosto, sarebbe rimasto alla Juventus. Dopo il 10 agosto si è dato atto a un tacito rinnovo, quindi tutti hanno dato per scontato che sarebbe rimasto. Il 28 mattina si è presentato nello spogliatoio e ha detto che se ne voleva andare, anche davanti a Cherubini e Nedved. Aveva l’ok di Dzeko, ma dopo la permanenza di Ronaldo aveva mollato, per questo il bosniaco è andato all’Inter. E la stessa persona ha detto che si stanno pentendo di non aver preso Donnarumma e che non è detta l’ultima parola”.

LEGGI ANCHE: Sampdoria, Osti sospeso! Il motivo

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI

Un commento su ““Ronaldo aveva promesso di rimanere”, la dichiarazione shock del procuratore”

I commenti sono chiusi.