Boban duro contro Infantino e Wenger: “Il calcio non è loro”

Zvonimir Boban, negli ultimi giorni ha rilasciato un’intervista a Sportweek.

L’attuale Head of Football dell’Uefa, durante la chiacchierata ha toccato molti temi. Ma il più significativo è quello relativo alla nuova idea di Infantino e Wenger : il mondiale ogni due anni.

Il polacco si è mostrato molto contrariato all’idea di questa innovazione.

Boban- Uefa

L’ex calciatore si è detto favorevole ai cambiamenti nel calcio, ma allo stesso tempo sostiene che debbano essere ragionati.

Queste le sue parole:

 “Io sono favorevole alle novità che migliorano il calcio, ma non bisogna essere ossessionati dal cambiamento. Questa idea del Mondiale ogni due anni di Infantino e Wenger è assurda, peggiore anche dell’idea della Superlega, e sarebbe disastrosa per i giocatori. Spaccherebbe tutte le istituzioni calcistiche, un progetto con i paraocchi che non rispetta nessuno. L’Uefa non proporrà mai un campionato europeo ogni due anni anche se le porterebbe denaro. Il calcio non è di Infantino o di Wenger, non è mio né tuo, è di tutti quelli che lo amano”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI