Totti si racconta: dai retroscena di mercato alle accuse sul calcio moderno

In un’intervista rilasciata al Guardian, Francesco Totti, ex capitano della Roma e campione del mondo 2006 con l’Italia, ha parlato così del suo passato calcistico e del calcio moderno. Di seguito le sue parole:

“Il calcio in cui ho giocato io era fatto di passione e di affetto verso i tifosi. Venticinque anni nella mia squadra del cuore è stato facile: diventare capitano, diventare uno dei più importanti giocatori, devi essere sempre all’altezza. Fare un paragone tra i miei tempi e quelli di oggi è difficile. Oggi c’è più business. Vai dove puoi fare più soldi”.

Parlando sempre della sua carriera da calciatore, afferma:

“Il Milan è stato l’unico club in cui ho fantasticato di giocare. Col Real Madrid ci sono stati alcuni giorni in cui ero con un piede qui e con un piede lì, ma la scelta di rimanere a Roma è stata fatta con il cuore”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI