Diritti tv, Sky non si arrende: inviata lettera all’antitrust!

Sky ha scritto una lettera all’Antitrust. La pay-tv di Comcast, approfittando dei problemi della piattaforma in streaming, si dice disposta alla sublicenza dei diritti della Serie A dei quali Dazn è titolare.

Secondo il Sole 24 Ore, la lettera ed il parere legale sono stati spediti all’Agcm ed è stato indirizzato un «supplemento informativo» inerente il procedimento già aperto dalla stessa Autorità. Si valuta infatti una possibile lesione della concorrenza.

L’istruttoria Agcm dovrà dare un responso entro il 30 giugno 2022 anche se nel mentre non è stata presa nessuna misura cautelare nei confronti di Dazn. I suoi impegni sono stati ritenuti validi.

Dazn,Leotta,diritti

All’inizio della stagione c’è stato qualche problema ed è per questo che Sky vorrebbe dimostrare che il servizio offerto da Dazn e Tim non garantisce un servizio stabile e di qualità.

L’emittente di Comcast evidenzia inoltre che Tim non avrebbe rispettato gli impegni presi con l’Antitrust:

La società si impegna a non offrire in bundle servizi di accesso e servizi di contenuti”.

Era stato detto dalla compagnia telefonica, ma con la nuova offerta Tim Vision Gold l’impegno non sarebbe stato rispettato.

La guerra per i diritti TV pareva chiusa ma Sky sembra non avere alcuna intenzione di deporre l’ascia di guerra. Come finirà? Le possibilità che avvenga una sublicenza dei diritti tv sono veramente poche. Nei prossimi mesi avremo comunque delle risposte più precise.

LEGGI ANCHE: Donnarumma replica ai fischi dei tifosi del Milan: la promessa!

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI