Sei qui: Home » News sul Calcio » Cassano ancora polemico: che bordata al dirigente!

Cassano ancora polemico: che bordata al dirigente!

Altro giro, altra corsa. O meglio, altra bordata! Non smettono le polemiche di Cassano, il quale dopo aver colpito prima un campionissimo come Cristiano Ronaldo e poi una leggenda della Roma del calibro di Francesco Totti, nel mirino ci son altre due personalità di spicco del mondo del calcio: Zdenek Zeman e Beppe Marotta.

Al vetriolo Cassano: “Zeman? Parla dall’oltretomba lui!”

Zeman, Cassano, polemiche

Altra polemica di Cassano. Questa volta il destinatario è Zeman. Dopo aver protetto Totti nei confronti della piccante dichiarazione dell’ex fantasista, l‘ex attaccante del Bari si è rivolto con ferocia verso Zeman. Le sue parole: “Dice che Totti sarà ricordato da tutti e io solo a Bari? Parla pure lui, si è svegliato adesso dall’oltretomba. Non sono mai stato invidioso e non sono un rosicone, ho una famiglia meravigliosa, il grano l’ho fatto, ora gioco a padel. In Italia troppi leccaculo“.

LEGGI ANCHE:  “Non andare dai ladri!”: la reazione di Zaniolo ai cori dei tifosi della Roma!

Ma non finisce qui! Nel mirino anche l‘ex dirigente della Juventus ora all’Inter Beppe Marotta: “Deve ringraziarmi se è andato alla Juventus, i risultati che ha fatto a Genova se li sogna la notte. Ripeto, per me è un incompetente, i giocatori della Samp manco li conosceva. È solo un grandissimo gestore della stampa“. Dichiarazioni sorprendenti quelle dell’ex Milan e Inter, il quale sembrava aver passato il suo miglior periodo alla Sampdoria con Marotta, ma a quanto pare…

LEGGI ANCHE: Adani attacca la Juventus: le parole!