Sei qui: Home » News sul Calcio » Linea dura del Bayern Monaco contro i calciatori no-vax: l’accaduto

Linea dura del Bayern Monaco contro i calciatori no-vax: l’accaduto

Secondo il quotidiano tedesco Bild, il Bayern Monaco avrebbe deciso di non versare gli stipendi ai calciatori non vaccinati, durante la quarantena per il Covid. Fra cui spunta il nome di uno dei simboli della squadra come Joshua Kimmich.

Il club, inoltre, starebbe anche valutando altre sanzioni, come far allenare i giocatori non vaccinati da soli, con l’obiettivo di fare pressione sui giocatori per farli vaccinare. Il club non ha commentato le informazioni dei media tedeschi.

Bayern Monaco, No-Vax, Stipendi

L’accaduto

Secondo la Bild i dirigenti del Bayern hanno convocato i quattro giocatori non vaccinati: Joshua Kimmich, Serge Gnabry, Jamal Musiala ed Eric Maxim Choupo-Moting, che hanno dovuto mettere in quarantena di recente e hanno detto loro che non sarebbero stati pagati.

LEGGI ANCHE:  Barcellona, rivelazione incredibile dalla Germania: "Potrebbe non esistere più tra due anni"

Kimmich, Gnabry, Musiala e Choupo-Moting sono stati messi in quarantena dopo che il loro compagno Niklas Süle è risultato positivo due settimane fa. I tre nazionali tedeschi hanno saltato due partite del turno di qualificazione per la Coppa del Mondo 2022 del Qatar.