La Corte di Cassazione rigetta il ricorso: arriva la condanna per Miccoli

Fabrizio Miccoli, ex calciatore del Palermo, è stato condannato in via definitiva a tre anni e sei mesi per estorsione aggravata dal metodo mafioso. La seconda sezione penale della Corte di Cassazione ha confermando la sentenza decisa nel gennaio 2020 dalla Corte di Appello del capoluogo siciliano.

Fabrizio Miccoli, Palermo

L’ex calciatore è accusato, per una vicenda di 10 anni fa, di aver chiesto a Mauro Lauricella, figlio di un mafioso del quartiere Kalsa, di chiedere la restituzione di diverse migliaia di euro all’imprenditore Andrea Graffagnini per conto del suo amico Giorgio Gasparini, ex fisioterapista del Palermo Calcio. 

TI PUO’ INTERESSARE ANCHE: Lotta a due in Seria A per un giocatore del Sassuolo: i dettagli

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI