Sei qui: Home » Serie A » Milan » Pioli: ”Sono innamorato dei miei giocatori, questo Milan è nato lì”

Pioli: ”Sono innamorato dei miei giocatori, questo Milan è nato lì”

Stefano Pioli, dopo aver battuto l’Hellas Verona 3 a 1, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di DAZN:

”Oggi non siamo andati i vantaggio nei primi venticinque minuti ma la squadra ha giocato benissimo. E quando vai sotto ma comunque sei, non dico padrone della partita ma senti che stai bene in campo, lavori bene, collabori bene, giochi bene credi molto di più nelle tue qualità e questo ti da più coraggio, più spirito fino alla fine. I ragazzi passo dopo passo hanno superato tanti gradini ed adesso abbiamo le ultime due da superare, quindi manteniamo questo atteggiamento, quindi manteniamo questa attenzione, questa concentrazione, questa voglia di far andare bene anche la prossima gara. Bisogna assolutamente continuare”.

Sui vari esperimenti provati in campo e se verranno ripetuti contro l’Atalanta:

”Io credo che l’andata con l’Atalanta sia stata nei primi ottanta minuti una delle nostre migliori partite di campionato. Affrontiamo una squadra molto forte sia nel collettivo, sia nei giocatori singoli. Dobbiamo cercare di trovare delle soluzioni, vedremo cosa preparare e soprattutto quali siano le caratteristiche per affrontare avversari diversi”

Su Rafael Leao e Sandro Tonali:

”Giovani ma forti. Io gliel’ho detto dopo due giorni di preparazione. Li ho lasciati in un modo a fine campionato scorso e li ritrovati completamente diversi. La vacanza gli è servita per metabolizzare quello che avevano assorbito. Molti dei ragazzi stanno vivendo per la prima volta questa atmosfera, questo ambiente che ci da un’energia incredibile e la stiamo sfruttando nel modo giusto. Dobbiamo continuare così. Abbiamo ancora avversari difficili da superare.”

”Lavorandoci assieme, vedendo gli allenamenti, vedendo le partite poi ti accorgi che ci sono anche altre caratteristiche che possono essere sfruttate. Chiaro che quando costruiamo siamo più portati ad offendere con i terzini e a mantenere i mediani per la costruzione, per l’equilibrio. Sandro sta dimostrando di avere dei grandissimi piedi, può diventare un giocatore adatto agli inserimenti. Dipende dalle partite che prepariamo e dalle strategie che adottiamo. Tutte queste esperienze, tutte queste prestazioni positive gli stanno dando ancora più fiducia, più sicurezza e noi viviamo di queste emozioni”.
Pioli Leao Tonali

Sul paragone tra Tonali e De Rossi:

”Sinceramente ho sempre molte difficoltà a confrontare dei giocatori con altri giocatori, perché ognuno ha le proprie caratteristiche. Parlando con Sandro il primo giorno mi ha detto ”Tutti mi paragonano con Pirlo, ma io mi sento di più Gattuso.” Forse De Rossi completa entrambe le cose.

Sui prossimi incontri con Atalanta e Sassuolo:

Sicuramente siamo alle tappe finali, rappresenteranno un finale di campionato e il piazzamento finale. Io credo che questo Milan è nato proprio nella sconfitta umiliante del 5 a 0, ma lì io e i miei dirigenti abbiamo capito cosa si poteva fare, cosa bisgnava fare per far crescere questa squadra. Abbiamo imparato tanto. Speriamo di finire al meglio questo campionato.”

Giacomo Pio Impastato