Sei qui: Home » News sul Calcio » Fiorentina, Biraghi: “Chiudiamo questa grande stagione con ancora un obiettivo!”

Fiorentina, Biraghi: “Chiudiamo questa grande stagione con ancora un obiettivo!”

Quella contro la Juventus è l’ultima possibilità per la Fiorentina di qualificarsi alle competizioni europee e proprio il capitano della Viola, Cristiano Biraghi, è intervenuto ai microfoni dei canali ufficiali della Fiorentina per analizzare il match.

Inizia con un bilancio sulla stagione della sua squadra: “Direi che è stata una stagione molto positiva, con ottime cose e anche qualche passo falso, ma come primo anno in cui siamo tornati a fare le cose un po’ più sul serio può capitare qualche scivolone. Non è facile mantenere alto il rendimento per tutto il campionato più la Coppa Italia. E’ cambiato l’allenatore e con lui le idee e la mentalità di fare calcio, quindi ogni tanto era fisiologico avere qualche passo falso. Vediamo se domenica riusciremo a far gioire il nostro tifo“.

Fiorentina Biraghi Juventus

Poi commenta quello che rappresenta la sfida contro la Juventus: “Non è una partita come le altre, per noi conta di più. Non solo perché è la Juventus, ma c’è un obiettivo in palio importante. Penso che sia alla nostra portata, lo abbiamo dimostrato in precedenza, perché ce la siamo giocata sempre quasi alla pari, poi ci è mancato qualcosa, ma abbiamo fatto buone partite. Quando uscì il calendario, vedendo che all’ultima ci sarebbe stata la gara con la Juve, scherzando nello spogliatoio dicevamo che ci saremmo giocati tutto all’ultima, e così è stato. Sembrava scritto. Dobbiamo restare sereni e positivi, non dobbiamo avere paura adesso. Sarà difficile, sicuramente, ma credo che faremo una grande prestazione e una grande partita“.

LEGGI ANCHE:  Colombo: "Mi ispiro a lui!", poi la risposta sul Milan

Conclude commentando sul come si stanno preparando alla sfida: “Stiamo preparando bene questa gara, che si prepara da sola per l’importanza che ha. Stiamo bene, siamo carichi. Ci teniamo a far bene anche per chi non potrà scendere in campo, come Castrovilli, che ci ha dato una grande mano in stagione. La squadra ha smaltito l’ultima brutta sconfitta, dobbiamo reagire e buttarci alle spalle tutto quello fatto fin qui, sia di buono che di meno buono, è ancora tutto aperto, quindi dobbiamo fare bene e crederci fino all’ultimo“.

Giuseppe Carella