Sei qui: Home » News sul Calcio » Liverpool-Real Madrid, arriva la spiegazione del giornalista sul caos del prepartita

Liverpool-Real Madrid, arriva la spiegazione del giornalista sul caos del prepartita

Continuano le polemiche riguardanti la finale di Champions League. La partita, andata di scena allo Stade de France di Parigi, è iniziata con più di trenta minuti di ritardo a causa di disordini di ordine pubblico.

In particolare, molti tifosi del Liverpool non riuscivano ad accedere allo stadio e tutto ciò ha ritardato l’inizio della partita che era fissato per le ore 21. Il continuo assembramento di tifosi ha complicato i lavori delle forze dell’ordine, che non riuscivano a garantire il flusso regolare di spettatori e sostenitori presso l’impianto sportivo.

Champions League Liverpool Real Madrid

Secondo quanto riportato dal giornalista Tancredi Palmeri, la UEFA ha dichiarato che molti tifosi del Liverpool erano in possesso di biglietti falsi i quali non venivano riconosciuti ai tornelli dello stadio. Tutto ciò ha provocato l’ammassamento della folla e tutte le complicazioni al regolare svolgimento della manifestazione.

LEGGI ANCHE:  Caos PSG, Galtier scatena la polemica sul ramadan: l’accaduto

In aggiunta, le forze dell’ordine hanno dovuto utilizzare un gas urticante per contrastare l’intensa concentrazione di sostenitori alle porte dello stadio. Il disordine avvenuto a pochi minuti dal fischio d’inizio ha indignato soprattutto i Reds che, attraverso un comunicato, ha chiesto alla UEFA di indagare sugli eventi di ieri sera.

Juri Modugno