Sei qui: Home » News sul Calcio » Iervolino furioso contro Sabatini: “Si sente da Champions? Non sa far funzionare nemmeno un computer!”

Iervolino furioso contro Sabatini: “Si sente da Champions? Non sa far funzionare nemmeno un computer!”

Nonostante il miracolo promozione, il clima in casa Salerno è attesissimo. L’addio di sabarini ha suscitato non poco scalpore e le sue parole hanno fatto rumore.

Queste le dichiarazioni dell’ex ds granata: “È tutto figlio di un equivoco. Nel caso di Coulibaly, assurto agli onori delle cronache, rifarei cento volte tutto. Ho solo cercato di difendere un patrimonio della Salernitana, messo a repentaglio da una clausola secondo cui il ragazzo poteva liberarsi a 20mila euro in B e a 1,7 milioni in A. […] In passato, sul tema delle commissioni ho fatto battaglie di principio, nobilissime ma alla fine anche dannose”.

Questa la risposta del presidente Iervolino ai microfoni della Gazzetta dello Sport:Equivoco? Sabatini crede di prendere tutti per stupidi, ma di equivoco c’è solo lui: pensa di essere il più intelligente, ma è stato bugiardo. Voleva pagare questa commissione: abbiamo litigato perché non accetto queste storture. Volevamo aumentare lo stipendio di Coulibaly di 200mila euro, ma avremmo dovuto versare un milione all’agente, impegno che aveva preso Sabatini. Io non mi piegherò mai a questo sistema: se un giocatore riceve una buona offerta è libero di andare. Lui mi ha detto, invece, che con certe logiche convive da tempo”.

Leggo che si sente da Champions League, vedremo dove andrà: non sa nemmeno far funzionare un computer o mandare una mail. Umanamente sono dispiaciuto per com’è finita: non l’avrei lasciato andare, ma sono successe cose che ritengo gravi. Voglio un altro tipo di calcio”.