Sei qui: Home » Calcio Internazionale » Criscito saluta l’Italia: “Non facevo più parte del progetto”, poi fa sognare i tifosi del Genoa

Criscito saluta l’Italia: “Non facevo più parte del progetto”, poi fa sognare i tifosi del Genoa

Un altro italiano è partito per l’America e questa volta si tratta di Mimmo Criscito. Il difensore campano ha lasciato il Genoa per raggiungere l’amico e connazionale Insigne a Toronto. Gianlucadimarzio.com ha raccolto le sue parole alle 5 di questa mattina, in partenza dall’aeroporto di Milano Linate.

Il difensore ha confermato che la trattativa con il club canadese si era aperta lo scorso inverno: “Se ne parlava già a febbraio-marzo ma poi non si è fatto nulla perchè decisi di rimanere al Genoa”. A fine stagione però, complice la retrocessione, Criscito ha dichiarato di aver parlato con la società: “Mi avevano detto che non facevo parte del progetto e allora si è riaperta la pista Toronto“.

Il capitano del Genoa ha accettato serenamente questo addio, consapevole del nuovo progetto del Genoa, che vuole puntare sui giovani per rilanciarsi. Criscito ha poi ricordato i momenti trascorsi con il Grifone: “Momenti belli ne ho vissuti tanti, è più facile ricordare quelli brutti: come il rigore sbagliato nel derby. Un momento che pesa ancora nel cuore e nella mente di tutti i tifosi genoani.

Infine Criscito ci ha tenuto ad augurare il meglio al Genoa e ha rilasciato una dichiarazione che fa già sognare i tifosi: “L’idea sicuramente è quella di tornare dopo questa esperienza a Toronto, non da calciatore ma magari da allenatore“.

Asia Di Palma