Sei qui: Home » News sul Calcio » L’ex presidente al veleno sulla Juve: “Facevo bene a pensare male”

L’ex presidente al veleno sulla Juve: “Facevo bene a pensare male”

La semplice ufficialità di una carica dirigenziale juventina ha scatenato un polverone. Luca Maggiani è stato incaricato dalla Juventus come Club Referee Manager, ossia quel dirigente che va rapportarsi con la classe arbitrale. Maggiani è un ex guardalinee di Serie A, ricordato per aver preso alcune decisioni sbagliate in Catania-Juventus del 2012.

La partita fu vinta dalla Juve per 1-0 grazie ad un gol di Vidal. Le cause della polemica sono da registrarsi in un gol regolare annullato al Catania per fuorigioco di Bergessio e nella posizione irregolare di Bendtner sull’azione del gol di Vidal. La Juventus vincerà poi il campionato con 9 punti di vantaggio sul Napoli.

LEGGI ANCHE:  Tra calcio e politica: per quale squadra tifa Giorgia Meloni?
maggiani-juve-guardaline
FOTO: Getty – Maggiani-Juventus-Guardalinee

Durante la conferenza post partita, il presidente Pulvirenti si esibì in una sfuriata che gli costò il deferimento. A distanza di dieci anni, intervistato da ItaSportPress.it, Pulvirenti si è lasciato andare all’ironia: “Ora tutto è compiuto, posso dire che la sua posizione è stata regolarizzata alla Juventus, non mi ero sbagliato a pensare male”.

Pulvirenti, che ha chiuso col Catania nel 2015 dopo un’inchiesta sulle scommesse, ha chiuso così: “Oggi sono stato risarcito. Avevo visto giusto su Maggiani dieci anni fa. Al Massimino fece un torto immeritato al Catania. La Juventus è sempre sulla bocca di tutti. Anche dopo dieci anni.

Enrico Coggiola