Sei qui: Home » Serie A » Napoli » Caso multiproprietà: c’è la decisione del Consiglio Federale

Caso multiproprietà: c’è la decisione del Consiglio Federale

Sospiro di sollievo in casa De Laurentiis: divieto di multiproprietà prorogato fino alla stagione sportiva 2028-29.

Aurelio De Laurentiis, Napoli

“La modifica approvata dal Consiglio Federale F.I.G.C. in materia di multiproprietà è un atto di buon senso che da respiro a chi in questi anni ha investito ingenti risorse economiche nel calcio”. Queste le parole di Aurelio e Luigi De Laurentiis, presidenti rispettivamente di Napoli e Bari.

La vecchia scadenza della norma transitoria segnava al 2024 la fine delle multiproprietà calcistiche in Italia. Napoli e Bari, entrambi di proprietà della Filmauro, non sarebbero state in regola e la famiglia De Laurentiis sarebbe stata costretta a cedere una delle due squadre.

LEGGI ANCHE:  Il Real Madrid ha una clausola per Haaland? La risposta di Guardiola!

La proroga fino al 2029 permetterà ai fratelli Aurelio e Luigi di continuare il loro percorso. Le loro strade potrebbero però separarsi in caso di promozione in Serie A della squadra pugliese. Infatti, come già accaduto per la Salernitana di Lotito, non sono ancora ammesse multiproprietà nello stesso campionato.

di Marco Gioviale